Surroga del mutuo, vantaggi e svantaggi

di Redazione Commenta

 Se avete acceso già un finanziamento  richiesto alla vostra banca per comprare la casa. potrebbe essere interessante valutare le proposte delle altre finanziarie e stabilire se vale la pena di cambiare per ottenere condizioni migliori.  Nel parlare di mutui spesso si sente dire di surroga o portabilità del mutuo. La surroga, detta anche surrogazione è quella manovra finanziaria che permette al titolare di un finanziamento ipotecario presso una banca di trasferirlo presso altra banca. Quindi la surroga o portabilità del mutuo è infatti stata disciplinata dalla Legge Finanziaria del 2008 dopo essere stata aggiornata nel 2007 dal Decreto Bersani, la Legge 40 del 2007. E’ una operazione oggi esattamente regolamentata.

> Come valutare la rata del mutuo

Negli ultimi mesi il numero delle richieste di mutuo a fine surroga è fermamente aumentato. Questo perché il trasferimento può nella maggior parte dare ai clienti una serie di vantaggi che la rendono una operazione molto appetibile.

>Mutuo agevolato, come fare la domanda

I vantaggi che si possono ottenere con la surroga del mutuo

I clienti che richiedono di trasferire del proprio mutuo presso altra banca possono ottenere i seguenti vantaggi:

  • avere condizioni di erogazione del mutuo migliori di quelle di partenza
  • non si deve pagare nessuna spesa per l’operazione di trasferimento, dunque a costo zero
  • si ha l’ opportunità di pagare minori spese sul mutuo rispetto a quelle originarie, all’interno delle quali possono essere comprese l’incasso della rata e la gestione o l’assicurazione
  • inoltre può essere cambiato il tasso di interesse, lo spread o la durata del mutuo.