La Commissione Europea multa banche. Manipolati i tassi

di Sofia Martini Commenta

 Le banche internazionali sanzionate per aver manipolato i tassi interbancari Euribor e Tibor in yen adoperati nei mutui immobiliari e derivati sono: Deutsche Bank, Societe Generale, Barclays, Rbs, Jp Morgan, Citigroup, R P Martin, Ubs.
E dopo la multa se le autorità europee dovessero disporre un rimborso di eventuali danni ai clienti di prodotti finanziari potrebbe esserci per gli istituti una seconda stangata.

>Come valutare la rata del mutuo

La multa è stata applicata per aver manipolato, con la costituzione di due cartelli, i tassi interbancari Euribor e Tibor in yen utilizzati in mutui immobiliari e derivati. La multa è della cifra di 1,712 miliardi. Per Deutsche bank 465,861 milioni di euro, per Societè generale di 445,884 milioni, per Rbs di 131,004 milioni per aver partecipato al cartello sui derivati denominati in yen e stabiliti dal tasso libor, per Ebs di 260,056 milioni, per Jp morgan di 79,897 milioni, per Citigroup di 70,020 milioni, per Rp martin di 247 mila euro.

>Surroga del mutuo, vantaggi e svantaggi
Per Barclays e Ubs non ci sono state sanzioni in quanto hanno collaborato avvertendo le autorità europee dell’esistenza degli accordi segreti. Vincenzo Somma, direttore della divisione finanziaria di Altroconsumo, dice: “È ancora troppo presto per capire se saranno previsti dei risarcimenti per i consumatori”.

Somma vede l’iter delle class action lunga e costosa: “Meglio sperare che siano le stesse autorità europee a intervenire, chiedendo alle banche di restituire il maltolto, ovvero gli interessi i cui tassi sono stati manipolati, senza necessità di intentare cause collettive da parte degli utenti danneggiati”.