Offerta IwBank da Mutui Supermarket

di Sofia Martini Commenta

 Il mutuo a tasso variabile, in questo periodo storico, va per la maggiore visto che garantisce un risparmio legato ai ribassi dell’Euribor che dovrebbe tra l’altro restare sotto la soglia dell’1 per cento ancora per qualche anno.

Alcuni mutui a tasso variabile, sono la minoranza, non legano l’indicizzazione all’Euribor ma al tasso BCE, un altro parametro che determina la variazione della quota d’interessi da pagare all’istituto di credito sul capitale richiesto dal mutuatario.

 

Un prodotto del genere, in questi giorni, è offerto in promozione de Mutui Supermarket. Si tratta del mutuo a tasso variabile BCE di IwBank. La particolarità della linea creditizia in questione è che non ci sono spese aggiuntive.

Pensate ai costi di istruttoria e perizia, alle spese per l’incasso della rata, alle commissioni annue e mensile e alle spese per l’apertura e il mantenimento di un conto corrente legato al finanziamento. Ecco tutti questi costi sono pari a zero, o almeno così recita l’offerta.

La banca però impone un vincolo ai sottoscrittori del contratto: il mutuo può essere usato soltanto per l’acquisto della prima o della seconda casa. In più il piano d’ammortamento deve variare dai 10 ai 30 anni massimo e non si può finanziare più del 50% del valore dell’immobile.

A parte il ridotto loan to value che esclude la platea di giovani, il prodotto presentato da IwBank è assolutamente competitivo.