Mutui Inpdap ipotecari per gli iscritti

di Redazione Commenta

Sono state pubblicate le graduatorie riguardanti i mutui ipotecari edilizi dell’Inpdap, Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica, in riferimento al secondo quadrimestre del 2011; la graduatoria, in particolare, è stata approvata dall’Ufficio Provinciale e Territoriale entro 30 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle domande. La graduatoria, inoltre, viene pubblicata sul sito Internet dell’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica (Inpdap), per una durata di 15 giorni. Ma vediamo più da vicino cosa sono, cosa offrono, ed a chi sono rivolti i suddetti mutui. I mutui ipotecari Inpdap sono rivolti a tutti gli iscritti in attività di servizio, con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, ma anche a tutti i pensionati che sono iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali; ma a patto di avere un’anzianità d’iscrizione di almeno 3 anni.

In accordo con quanto riporta il sito Internet dell’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica (Inpdap), i mutui ipotecari possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto della prima casa di abitazione, possono avere una durata di 10, 15, 20, 25, oppure 30 anni, e la somma massima che può essere erogata è pari a 300 mila euro. Per avere accesso al mutuo ipotecario dell’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica (Inpdap), l’iscritto o i componenti che fanno parte del nucleo familiare non devono essere proprietari di altra abitazione su tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda i tassi di interesse applicati sui mutui Inpdap, questi vengono stabiliti con apposita delibera da parte del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto. E’ possibile stipulare mutui Inpdap sia con la formula a tasso fisso, sia con quella a tasso variabile, ovverosia con indicizzazione all’euribor. Il saldo delle rate mensili del finanziamento ipotecario avviene tramite il pagamento dei  bollettini MAV precompilati che l’Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica invia al mutuatario.