Mutui Inpdap per dipendenti pubblici

di Laura Commenta

I mutui Inpdap sono dei mutui ipotecari a tasso agevolato erogati dall’INPDAP ai dipendenti pubblici che desiderano acquistare la prima casa e che possono avere una durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. I destinatari di questi mutui sono tutti i dipendenti e pensionati dell’INPDAP iscritti da almento tre anni al Fondo credito Inpdap (o i loro familiari). Il mutuo a tasso agevolato é erogato direttamente dall’istituto o indirettamente da altre società finanziarie convenzionate. In pratica il dipendente pubblico diviene debitore direttamente dell’Inpad oppure di finanziarie convenzionate. L’istituto concede mutui dell’importo massimo di 300mila euro per l’acquisto di una casa, con tassi di interesse stabiliti dal Consiglio di amministrazione dell’istituto.

Per ottenere il mutuo Inpdad è necessario che né il richiedente né alcun altro membro del suo nucleo familiare siano in possesso già una casa nel raggio di 100 chilometri dal comune dov’è situato l’immobile per cui il soggetto ha richiesto il mutuo agevolato Inpdap. Ricordiamo però, dato che si tratta di mutuo cosiddetto agevolato, che è sempre consigliabile effettuare un calcolo delle rate e del piano di ammortamento del mutuo e confrontarle con le altre offerte presenti sul mercato, a volte il tasso agevolato inpdap potrebbe non risultare il più conveniente rispetto ad altre offerte di altri istituti.

L’adesione al Fondo credito Inpdap, condizione necessaria per richiedere il mutuo, non avviene più come in passato, ovvero prima del 2007 per semplice silenzio/assenso ma la volontà va espressa in modo esplicito e per iscritto compilando il modulo di adesione. Possono iscriversi al Fondo credito tutti gli impiegati e pensionati del settore pubblico, anche quelli che siano legati ad altri enti di previdenza. Il mutuo viene erogato entro 60 giorni dal perfezionamento della graduatoria definitiva (la domanda di mutuo deve essere compilata su apposito modulo fornito dall’Istituto): il mutuo infatti viene concesso in base a graduatorie trimestrali che ciascun Compartimento produce per il proprio ambito territoriale.