Come richiedere la portabilità del mutuo

di Sofia Martini Commenta

Il mutuo è un tipo di finanziamento la cui durata può estendersi anche lungo il corso di numerosi anni. Per cui, quando si accende un mutuo, il cliente deve essere pronto anche al fatto che prima o poi sarà costretto a trasferire le rate di questo mutuo presso un altro conto corrente, effettuando una richiesta di portabilità.

Che cos’è e come funziona la portabilità del mutuo

Come richiedere la portabilità del mutuo

Proprio in un post pubblicato in precedenza abbiamo visto che l’operazione in questione, quella della portabilità del mutuo, può risultare una operazione abbastanza semplice, perché è sufficiente recarsi presso gli sportelli  della nuova banca e compilare un modulo chiamato “Richiesta di trasferibilità delle domiciliazioni RID”.

Le buone nuove sulla portabilità

In questo post vedremo quindi quali sono i dati che serve avere a portata di mano per compilare una richiesta di portabilità del mutuo in modo corretto.

Come compilare il modulo “Richiesta di trasferibilità delle domiciliazioni RID”

Per compilare in maniera corretta la “Richiesta di trasferibilità delle domiciliazioni RID”, il mutuatario interessato al trasferimento della domiciliazione delle rate del proprio mutuo dovrà avere a disposizione i seguenti dati:

  1. il codice IBAN del conto corrente che è ancora aperto aperto presso la banca che si è deciso di lasciare
  2. il codice IBAN del conto corrente aperto presso la nuova banca
  3. i dati personali di colui che sottoscrive il modulo di richiesta di portabilità
  4. la data a seguire della quale si desidera che le rate del mutuo vengano addebitate sul nuovo conto corrente
  5. la data entro la quale la vecchia banca risulta avere l’autorizzazione per addebitare domiciliazioni, finanziamenti e prestiti.