I fattori da valutare prima della sostituzione del vecchio mutuo

di Sofia Martini Commenta

 Quando si effettua una richiesta di trasferimento del mutuo, l’operazione può avvenire attraverso due modalità, diverse tra di loro sotto profilo tecnico: la surroga o portabilità del mutuo e la sostituzione del mutuo

> Come richiedere la portabilità del mutuo

In entrambi i casi, tuttavia, il cliente mutuatario sarà chiamato a ridiscutere le condizioni con la nuova banca e dunque, prima di decidere per questa operazione, è opportuno valutare con attenzione gli aspetti e i parametri da tenere maggiormente sotto controllo per essere sicuri di ottenere condizioni migliori di quelle di partenza.

Che cos’è e come funziona la portabilità del mutuo

Ecco quindi quali sono i fattori da valutare prima della sostituzione del vecchio mutuo.

I fattori da valutare prima delle sostituzione del vecchio mutuo

  • L’Euribor e l’Irs – le variazioni di questi indici di riferimento influenzano i tassi di interesse fissi e variabili dei mutui, e dunque l’importo delle rate che si andrà a pagare e il costo del finanziamento stesso. A seconda del momento e dell’andamento del mercato può essere conveniente optare per un tasso fisso o variabile o viceversa.
  • Lo Spread – che influenza l’importo delle rate e la spesa per gli interessi passivi
  • La Durata – che influenza l’importo delle rate e gli interessi passivi
  • Le Spese – che incidono sui costi complessivi del mutuo e il cui elenco è solito variare da una banca ad un’altra. Si può cercare di ottenere una loro riduzione
  • L’importo totale – si può valutare la possibilità di richiedere della liquidità aggiuntiva al di là del capitale residuo, che verrà rimborsata con un tasso più conveniente di quello dei prestiti.