Mutuo casa: il mattone tiene, nonostante tutto

di Redazione Commenta

Per quel che riguarda i mutui casa, in Italia il mattone tiene, nonostante tutto. Possiamo riassumerlo così, in materia di finanziamenti ipotecari, l’ultimissimo bollettino dell’Associazione Bancaria Italiana, la quale rileva infatti come il trend dei finanziamenti per l’acquisto della casa rimanga comunque sostenuto nonostante l’evoluzione del quadro nazionale ed internazionale presenti ancora dei tratti di incertezza. Come mai tutto ciò? Ebbene, al riguardo proprio l’Associazione Bancaria Italiana sottolinea come crisi o non crisi gli italiani vedano nel mattone un “bene rifugio”, ragion per cui in funzione delle disponibilità economiche la casa rappresenta nel complesso uno degli asset più gettonati per investimento o come prima abitazione ad uso residenziale.

Secondo quanto riportato dal portale di annunci immobiliari online Idealista.it, la tendenza dei finanziamenti alle famiglie per l’acquisto della casa è in Italia più solida e robusta rispetto alla media Ue. Basti pensare che lo stock dei finanziamenti viaggia a ritmi di crescita pari a quasi l’8%. In ogni caso, vista l’attuale dinamica dei tassi di interesse sul mercato, è bene fare scelte ponderate quando si deve stipulare un finanziamento ipotecario. Questo perché il mutuo fisso, rispetto a quello a tasso variabile, costa di più in termini di spesa per interessi ma ha la durata e la rata fissa, cosa che permette con certezza la pianificazione della spesa in famiglia. Il mutuo a tasso variabile, invece, costa meno a parità di tutte le altre condizioni, ma la rata può aumentare nel tempo anche sensibilmente.

Magari una possibile soluzione potrebbe essere quella del mutuo a tasso misto, offerto da molte banche in Italia, che permette di non vincolarsi alla stipula ad una specifica tipologia di indicizzazione. E se un mutuo a tasso variabile lo state già pagando, e vi sembra oramai troppo caro, c’è sempre la possibilità di surrogarlo e, quindi, trasferirlo dalla vecchia ad una nuova banca.