Mutuisupermarket: quasi fisso di BNL

di Sofia Martini Commenta

 Sul terzo gradino del podio dei mutui offerti questa settimana in via esclusiva da Mutuisupermarket, c’è il mutuo quasi fisso di BNL che segue soltanto la solita Cariparma, campionessa di convenienza e un variabile di ING Direct di cui abbiamo già parlato.

Sulla homepage del sito di Mutuisupermarket, la classifica dei prodotti più convenienti da sottoscrivere tramite l’intermediazione del portale, sono tre: Gran Mutuo Casa Semplice di CariparmaMutuo Arancio Variabile di ING Direct e il Mutuo BNL Quasi Fisso. Parliamo di quest’ultimo prodotto.

Il mutuo quasi fisso di BNL in realtà è un variabile con cap il cui TAEG iniziale è del 4,28%. Peccato per le spese iniziali da sostenere che sono abbastanza corpose: in primo luogo ci sono le spese di istruttoria pari a 1260 euro, cui si aggiungono le spese si perizia pari a 250 euro.

Il mutuatario deve poi pagare circa 638 euro di spese ricorrenti tra cui l’assicurazione scoppio e incendio spalmata su tutto il piano d’ammortamento e infine l’imposta sostitutiva che parte da 350 euro.

Nonostante tutto si tratta di un’offerta che esclude dal computo dei costi quelli per l’incasso della rata, che offre un cap del 6,2% ed è un prodotto erogato esclusivamente online.

Un punto a sfavore sta nel loan to value molto basso: la BNL finanzia fino al 70% del valore dell’immobile con un importo minimo di 50 mila euro.