La casa si compra con l’aiuto dei parenti

di Sofia Martini Commenta

Una recente indagine sui mutui di ING Direct dimostra che le case si possono acquistare anche nel nostro paese ma è sempre più frequente l’aiuto dei genitori. Vicini alle percentuali italiane ci sono i turchi, ma siamo lontanissimi dai primi della classe che in questo campo sono gli olandesi.

Un’indagine sui mutui di ING Direct dimostra che nel 62 per cento dei casi, gli italiani che vogliono comprarsi una casa, chiedono un supporto economico a parenti e genitori. Una pratica molto diffusa in Europa dove gli italiani, per l’appunto, sono in buona compagnia.

Chiedono aiuto, infatti, il 61 per cento dei turchi, il 51% dei rumeni e il 47% dei polacchi. La media europea è comunque molto alta perché racconta di 4 giovani su 10 costretti a richiedere non tanto un garante, quanto piuttosto un finanziamento a fondo perduto alle famiglie.

Sono molto autonomi e quindi sotto la media europea, anche i tedeschi con il 34 per cento delle richieste d’aiuto, oppure gli spagnoli, i lussemburghesi e i belgi che si avvicinano al 30 per cento delle richieste di mutuo sostenute dal portafoglio di parenti e genitori.

Nell’indagine di ING Direct, poi, spicca la posizione degli olandesi che chiedono una mano soltanto nel 16  per cento dei casi. L’obiettivo di tutti, comunque, è guadagnare autonomia.