Mutuo: pagarlo con l’aiuto di parenti ed amici

di Fil Commenta

Possono parenti ed amici aiutare i mutuatari a pagare un finanziamento ipotecario senza andare a scucire direttamente un euro? Ebbene, sembrerà strano, ma la risposta è affermativa grazie ai cosiddetti “Mutui Offset”, finanziamenti ipotecari la cui rata del mutuo, mese dopo mese, tende a scendere in funzione della giacenza presente su uno o più conti correnti, o altri strumenti di accumulo del risparmio, direttamente collegati. Uno dei mutui più noti della gamma, attualmente presenti sul mercato, è dato dal “Mutuo Risparmio” di CheBanca!, la Banca per le famiglie del Gruppo Mediobanca. Con il “Mutuo Risparmio“, se parenti ed amici collegano al mutuo un conto corrente tascabile CheBanca! e/o un conto corrente CheBanca!, in funzione delle giacenze presenti, fermo restando che i soldi non sono soggetti a vincoli, la rata del finanziamento ipotecario si abbassa; il tutto con il vantaggio di poter andare a collegare al “Mutuo Risparmio” fino a quattro conti.

“Mutuo Risparmio”, così come tutti gli altri finanziamenti per la casa proposti da CheBanca!, è rigorosamente a zero spese di perizia, di istruttoria e di incasso della rata. Il “Mutuo Risparmio” è quindi una formula innovativa di finanziamento ipotecario con un duplice vantaggio; con i conti collegati si abbassa la rata mensile, mentre parenti ed amici possono sfruttare i vantaggi sia del conto tascabile, sia del conto corrente CheBanca!.

Il conto corrente CheBanca!, infatti, è low cost a solo un euro al mese di canone fisso, tanti servizi e tutte le operazioni incluse effettuate sia in filiale, sia al telefono o via Internet. Anche il conto tascabile costa solo un euro al mese e funziona non solo come una carta di credito prepagata ricaricabile, ma anche come una carta Iban. Questo significa che, senza dover pagare l’imposta di bollo prevista invece per Legge sui conti correnti, con il conto tascabile di CheBanca! si possono fare e ricevere bonifici.