Il variabile della Banca Popolare di Vicenza

di Sofia Martini Commenta

Chi vuole acquistare una casa, in questo periodo, ha molte soluzioni di mutuo a disposizione ma non sempre si può parlare di prodotti convenienti. Come risparmiare tempo ed avere subito i soldi in modo da sfruttare la settimana di calo degli spread?

La risposta al quesito la offre la Banca Popolare di Vicenza che offre diverse soluzioni a tasso variabile con finanziamenti ammortizzabili in trent’anni, che coprono l’80 per cento del valore dell’immobile. 

La Banca Popolare di Vicenza offre un mutuo a tasso variabile classico con la possibilità di finanziare l’80 per cento del valore dell’immobile usando come riferimento l’indicizzazione all’Euribor a 3 mesi, o in alternativa il tasso BCE.

Un secondo prodotto sempre a tasso variabile prevede anche l’opzione della durata variabile. La percentuale di finanziamento è sempre la stessa ma il mutuatario ha la facoltà di modificare la durata del mutuo e di conseguenza il valore delle rate, sia allungando che diminuendo l’entità del piano d’ammortamento.

La Banca Popolare di Vicenza offre anche una soluzione a tasso variabile, rata fissa e durata variabile. In pratica si contrae un  mutuo a tasso variabile, si sceglie il costo massimo della rata di rimborso e a variare sarà la durata del mutuo.

Infine esiste il Tasso Variabile per lo Stato Avanzamento Lavori che è adatto a chi invece sta costruendo la casa, la deve completare o addirittura la sta ristrutturando.