Surroga mutuo, ecco le soluzioni più interessanti per il mese di novembre

di Daniele Pace Commenta

Al giorno d’oggi, il rimborso di un mutuo ha un prezzo molto più favorevole in confronto a quanto succedeva circa due anni fa. L’emergenza sanitaria nel corso del 2020, infatti, aveva provocato, per svariate motivazioni, un abbassamento notevole degli interessi applicati, al punto tale che tendevano praticamente ad avvicinarsi allo zero.

In seguito, con i primi mesi del 2021, e di conseguenza con l’arrivo dei vaccini, il trend è cambiato, visto che si è notato un nuovo aumento, anche se, almeno per il momento, i nuovi mutui sono ancora decisamente vantaggiosi, per tutti coloro che hanno un mutuo piuttosto “datato”.

Proviamo a dare uno sguardo alle opzioni di surroga mutuo più interessanti che vengono proposte per il mese di novembre, andando a individuare le migliori offerte da non perdere. Di conseguenza, si può fare ricorso alla surroga del mutuo, in modo tale da ottenerne uno nuovo che vada a prendere il posto di quello precedente: una soluzione utile soprattutto nel caso in cui ci siano ancora tante rate da pagare e che può tornare utile per ridurre l’importo da pagare una volta al mese.

È stata la legge Bersani nel 2007 a introdurre la surroga, chiamata anche portabilità del mutuo: si tratta di un’operazione consente di effettuare il trasferimento, in via del tutto gratuita, della parte rimanente del debito intrapreso con la banca originaria verso un altro istituto di credito, che offre delle condizioni decisamente più vantaggiose. La nuova banca, tra le altre cose, non vuole alcun pagamento per il trasferimento, operazione che viene portata a termine entro un mese, così come non si dovrà sostenere alcun tipo di spesa notarile, né per la perizia e nemmeno per l’istruttoria.

Proviamo a prendere in considerazione un esempio di una persona sui 40 anni in relazione a un mutuo ventennale pari a 250 mila euro, con un capitale residuo pari a 150 mila euro. Sono tre le offerte che sembrano avere una marcia in più rispetto alle altre proposte durante il mese di novembre 2021.

Si tratta di Credem Banca, che mette a disposizione un Taeg pari all’1,09%: in questo caso la rata mensile è pari a 689,84 euro, mentre Crédit Agricole offre un Taeg pari all’1,13%, con una rata che è di poco superiore, pari a 691,85 euro. Infine, la terza soluzione più vantaggiosa è rappresentata da quella proposta da Banca BPER, che garantisce un Taeg dell’1,13%, con una rata da 693,19 euro al mese.