Mutuo Vantaggio di BCC Roma: vantaggi per tutti

di Moreno Commenta

 Il mutuo, ragazzi miei, è più impegnativo anche di un matrimonio. Con la differenza che almeno in un caso puoi gettare la spugna, benché sia da vigliacchi, mettere un punto e andare a capo mentre nell’altro l’opzione dell’interruzione non sia nemmeno contemplata (sebbene esista la possibilità di trasferire il mutuo da una banca ad un’altra, infatti, il finanziamento rimane comunque in vita benché con altre condizioni). Un passo come il matrimonio, poi, nella maggior parte dei casi viene ponderato, soppesato per anni, deciso solo dopo lunga frequentazione; un passo come il mutuo, invece, deve essere fatto in poche settimane, pena lo stop a tutti i progetti di acquisto di una casa di proprietà.

Sicché non è forse il caso di partire con calma, magari facendo in modo di cercare una soluzione che per i primi tempi non si riveli eccessivamente destabilizzante rispetto al bilancio familiare, salvo poi riprendere la marcia con nuovo slancio e su nuove basi una volta che si saranno prese le misure? Questo è quanto offre Mutuo Vantaggio, un finanziamento di BCC Roma che consente di comperare una casa o ristrutturarla e pagare una rata ridotta per i primi tre anni. Il tutto è reso possibile da due fattori: un preammortamento, che consente appunto di pagare una rata più bassa per i primi tre anni, e il tasso variabile, che regala alla banca la possibilità di calibrare la proposta in base alla durata.

Il resto del finanziamento, invece, viaggia su binari alquanto tradizionali: il tasso variabile è infatti legato all’Euribor a 6 mesi aumentato di uno spread; la durata massima del contratto è di 18 anni, di cui 3 di preammortamento e i restanti 15 per spalmare tutto l’ammortamento; il rimborso avviene attraverso rate semestrali, per una copertura dell’investimento che può arrivare fino all’80% del valore dell’immobile offerto in garanzia. A proposito di garanzia: è rappresentata da un’ipoteca di primo grado.