Mutuo e cancellazione ipoteca, appello del CTCU

di Fil Commenta

Il CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, è tornato a lanciare un appello al Governo affinché venga reintrodotta la cancellazione semplificata e gratuita dell’ipoteca per i muto non fondiari così come previsto dalle Leggi Bersani. Per le cancellazioni delle ipoteche, a valere dal 2 gennaio del 2011, infatti, si deve ricorrere all’atto notarile, con conseguenti costi a carico del consumatore, se il finanziamento ipotecario è un mutuo non fondiario, mentre per i mutui fondiari la cancellazione semplificata e gratuita dell’ipoteca permane. Prima che il Governo modificasse quanto previsto dalle Leggi Bersani, infatti, a conclusione del piano di ammortamento del mutuo l‘ipoteca veniva cancellata in “automatico” in quanto era la stessa banca ad occuparsene.

Ora invece, già da qualche mese, c’è praticamente un ritorno al passato ma soprattutto l’assunzione, nuovamente, di costi a carico delle famiglie che magari con difficoltà, visti i tempi, hanno finito di pagare le rate del mutuo. Il CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, quindi, da un lato ha invitato il Governo a reintrodurre le facilitazioni e le agevolazioni previste dalle Leggi Bersani, e dall’altro ha consigliato ai mutuatari di rinviare quando possibile la cancellazione dell’ipoteca nell’attesa che il Governo stesso si esprima in merito ed in materia.

Chiaramente, come sopra accennato, i problemi legati ai costi notarili sono strettamente legati ai mutui non fondiari, mentre per quelli fondiari continua a non esserci bisogno del notaio per cancellare l’ipoteca. In ogni caso, per chi si appresta a stipulare un mutuo, farebbe bene, alla luce di quanto sopra descritto, a valutare bene se per la casa non sia meglio andare a stipulare un mutuo fondiario piuttosto che il classico mutuo ipotecario. La questione inerente i costi per la cancellazione dell’ipoteca, tra l’altro, riguarda anche i mutui con finalità di sostituzione, mentre per la surroga, non essendoci estinzione di ipoteca, il problema per i mutui non fondiari non sussiste.