Mutuo e finalità possibili

di Redazione Commenta

Per la prima casa o per l’acquisto della seconda, ma anche per surroga, liquidità, sostituzione più liquidità, consolidamento, costruzione o ristrutturazione di immobili. Sono queste, in sintesi, le principali finalità per cui i privati e le famiglie possono ottenere da una banca, previo via libera per quel che riguarda l’istruttoria, un mutuo con condizioni e caratteristiche che possono tra l’altro variare anche in funzione della finalità stessa di utilizzo degli importi erogati dall’Istituto di credito. Ad esempio, rispetto ai mutui per la seconda casa, il finanziamento ipotecario per la prima casa offre condizioni più vantaggiose sia per quel che riguarda le imposte di legge previste, sia le detrazioni fiscali; così come per il mutuo prima casa di norma le banche riescono a spingersi nell’erogazione di credito fino all’80% del valore dell’immobile, ma anche fino al 100% in caso di presentazione di garanzie aggiuntive. Inoltre, con la finalità di mutuo ipotecario per la prima casa, oltre al mutuo a tasso euribor, c’è la possibilità di stipulare anche quello indicizzato al tasso Bce.

Un’altra delle finalità attualmente più gettonate dai privati e dalle famiglie, in materia di mutui, è quella della surroga. I tassi di interesse, che continuano a mantenersi bassi, invogliano infatti i mutuatari a cambiare banca avvalendosi dello strumento vantaggioso della surroga che, per Legge, impone zero costi accessori a carico del mutuatario che decide di spostare il debito residuo del finanziamento ipotecario dalla vecchia alla nuova banca.

E se il mutuatario, oltre a voler cambiare banca, vuole anche ottenere liquidità aggiuntiva, sono molti gli istituti di credito che nel nostro Paese propongono il mutuo sostituzione più liquidità. Trattasi di un finanziamento ipotecario che prevede la chiusura del vecchio mutuo e l’apertura di un nuovo mutuo presso la nuova banca con la contestuale erogazione di somme aggiuntive che rappresentano una vera e propria riserva di liquidità per le famiglie che hanno bisogno di finanziare nuovi progetti, anche di natura straordinaria, come ad esempio la ristrutturazione dell’immobile sotto ipoteca, oppure il cambio degli arredi.