L’affitto con patto di futura vendita per i giovani

di Sofia Martini Commenta

 Oltre all’acquisto di una casa ci sono delle alternative che possono considerarsi provvidenziali in un periodo di crisi economica e che possono risultare particolarmente utili per i giovani. Il mercato immobiliare, alla fine, è entrato in crisi più di quanto si potesse pensare e nel settore dei mutui le banche hanno iniziato a chiudere i rubinetti.

E chi deve comprare casa in un periodo di crisi? Sicuramente può trovare respiro nelle proposte delle cooperative che offrono soprattutto ai giovani, la possibilità di affittare un immobile, una casa, con un “patto di futura vendita”.

In pratica i giovani desiderosi di diventare proprietari, invece di acquistare una casa dopo aver messo da parte un piccolo gruzzoletto, possono scegliere un metodo di pagamento sicuro, simile ad un affitto.

Di fatto, però, gli affitti versati durante il contratto di locazione, fungono da acconti sul prezzo di vendita. Al momento di passare all’acquisto, allora, sono decurtati.

Questa soluzione è sicuramente vantaggiosa per i giovani ma potrebbe essere anche uno strumento per far ripartire il mercato immobiliare offrendo le casa a prezzi vantaggiosi e accessibili anche alle fasce più deboli della popolazione.

Di fatto, per entrare in un programma come quello di Uniabita, è necessario avere dei requisiti di reddito.