Tasso variabile: l’offerta di BNL

di Sofia Martini Commenta

L’ultima ricognizione sui prodotti a tasso variabile effettuata da Mutuisupermarket testimonia che in pole position quest’estate ci sono Deutsche Bank e Cariparma, ma non si può certo trascurare il prodotto offerto da BNL che con la campagna Diamo credito al 2013 non ha mai perso la sua competitività. 
Deutsche Bank e Cariparma con il loro TAEG al 3,20 per cento, rappresentano le migliori offerte del periodo. Il prodotto Cariparma, secondo la ricognizione effettuata da Mutuisupermarket, è anche in promozione fino alla fine dell’anno. Se non vi convincono le condizioni vantaggiosissime di questo prodotto, una valida alternativa è quella della BNL.

La Banca Nazionale del Lavoro, infatti, si propone con un mutuo a tasso variabile con TAEG al 3,23 per cento. Il costo percentuale complessivo del mutuo comprende sia il tasso del 3,02 per cento, dovuto alla somma tra Euribor a 1 mese e spread del mutuo del 2,90 per cento; spese iniziali e ricorrenti, più l’imposta sostitutiva.

Per le spese iniziali bisogna aver messo da parte circa 1510 euro che comprendono sia i 1260 euro dell’istruttoria, sia i 250 euro della perizia. Da aggiungere, poi i 798 euro di spese ricorrenti e l’imposta sostitutiva che, di base, ammonta almeno a 350 euro. L’assicurazione scoppio e incendio, stavolta è spalmata sulle rate del piano d’ammortamento.