Mutuo: surroga e ‘green’ sono le forme più apprezzate di finanziamento

di Sofia Martini Commenta

Negli anni della crisi, secondo gli istituti bancari, gli italiani prediligono le modalità legate a forme di efficientamento energetico. Cresce l'offerta generale, mentre il numero dei finanziamenti accesi è aumentato del 29% nell'ultimo semestre.

Arriva il consueto bollettino dell’Associazione bancari italiani, teso a evidenziare l’importanza dell’azione e delle strategie che le banche conducono per fronteggiare la crisi economica e adattare l’offerta alle esigenze dei consumatori.Il numero dei mutui erogati aumenta, con una crescita del 29% nell’ultimo semestre. Merito delle forme di finanziamento più in voga in questo momento storico. Una su tutte? Il mutuo surroga. Cresce, nel contempo l’offerta generale e le formule che prediligono la linea ‘green’.

Sono moltissimi gli istituti di credito che hanno riorganizzato da cima a fondo il proprio assetto, dotandosi di uffici e comparti impegnati nella valutazione e nella erogazione di nuove forme creditizie finalizzate alla realizzazione degli obiettivi di sostenibilità ambientale. Inevitabilmente, tutto è collegato alle opere di finanziamento dell’efficienza energetica.

L’analisi dell’Abi è stata portata avanti in relazione al 70% delle banche presenti sul mercato. Un campione, dunque, molto significativo. L’erogazione del credito è per circa il 90% organizzata in base a operazioni legate a un iter di efficientamento energetico.Tendenza che indica il coinvolgimento del settore “corporate” e del settore della clientela retail.

Ciò ha mostrato un’accresciuta attenzione alla tutela ambientale, e alla consapevolezza dell’importanza di iniziare a risparmiare proprio in virtù dell’uso della green energy o comunque all’utilizzo di tecnologie e materiali che consentono di ottenere il risparmio energetico.

Una consapevolezza che ha permeato numerosi investimenti da parte delle stesse banche, che si sono mosse in questa direzione al fine di ridurre i costi di gestione (con un appeal che dovrebbe in ultima analisi stimolare e facilitare anche la clientela medesima).

Anche in questo caso il punto di partenza è stato quello del risparmio energetico ottenuto mediante opere di ristrutturazione e installazione di tecnologie legate alle energie rinnovabili.