Mutui: moratoria PMI, nuove misure in arrivo

di Redazione Commenta

Tra una settimana, e precisamente mercoledì 16 febbraio 2011, presso il Ministero dell’economia e delle finanze, in presenza del Ministro Giulio Tremonti, nell’ambito della moratoria sul debito bancario a favore delle piccole e medie imprese (PMI), sarà sottoscritto un accordo inerente nuove iniziative sul credito. A darne notizia è stato proprio il MEF dopo che presso la sede del Ministero dell’economia e delle finanze in queste ultime settimane è tornato a riunirsi il tavolo tecnico rappresentato dai soggetti firmatari l’Accordo comune sulla moratoria sui debiti delle PMI scaduto lo scorso 31 gennaio 2011, mentre quello a a favore delle famiglie, lo ricordiamo, è stato prorogato di sei mesi, dal 31 gennaio 2011 al 31 luglio del 2011. Intanto, per quel che riguarda la moratoria a favore delle PMI, il MEF ha reso noto che al 31 dicembre scorso sono giunte un totale di 252 mila domande di sospensione della quota capitale del debito da parte di altrettante piccole e medie imprese.

Di queste ne sono state sinora accolte quasi 190 mila a fronte di un debito residuo “sotto moratoria” pari ad oltre 56 miliardi di euro. L’ampio scarto tra le domande presentate e quelle già accolte è dovuto al fatto che dalla presentazione della domanda all’esito dell’istruttoria passano in media 30 giorni lavorativi.

Come sopra accennato, tra una settimana conosceremo le nuove misure di sostegno al credito delle piccole e medie imprese in una fase come quella attuale che, sebbene il peggio della crisi sia alle spalle, è ancora caratterizzata da difficoltà diffuse da parte del sistema produttivo. Nel complesso, quindi, con il nuovo accordo prossimo alle firme dovrebbero essere state accolte le richieste del mondo imprenditoriale di continuare ad ottenere facilitazioni sul credito. L’Avviso comune scaduto lo scorso 31 gennaio 2011, lo ricordiamo, è stato siglato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dall’ABI, Associazione Bancaria Italiana, e dai rappresentanti delle Associazioni degli imprenditori.