Lombardia: gli sconti per i giovani

di Redazione 1

I giovani sono i destinatari privilegiati delle politiche di sconto attivate dalle banche. Gli enti locali, in genere le Regioni o i Comuni, offrono periodicamente delle condizioni agevolate per l’accesso al credito negli istituti convenzionati. 

L’ultima notizia in tal senso arriva direttamente dalla Regione Lombardia che non è nuova a questo tipo di iniziative, infatti ha rinnovato di recente l’accordo con l’ABI – l’Associazione bancaria italiana – per la concessione di mutui agevolati alle giovani coppie.

La promozione è iniziata a dire la verità l’anno scorso quando è stato siglato il cosiddetto “patto per la casa”. Adesso è stato pubblicato un nuovo documento che in parte modifica i requisiti per presentare la domanda. Cosa c’è di nuovo?

Le agevolazioni saranno erogate sia a chi sottoscrive un mutuo online, sia a chi ne sottoscrive uno tradizionale, entrambi finalizzati all’acquisto della prima casa. Le agevolazioni previste sono erogate in forma di conto interessi e l’obiettivo è quello di andare incontro ai giovani, alleggerendo il peso degli interessi sulle rate del loro finanziamento. Il tutto dura massimo cinque anni.

A disposizione dei giovani mutuatari ci sono 4,5 milioni di euro ma non tutti possono accedere al fondo. E’ necessario, infatti, rispettare dei criteri anagrafici: avere massimo 40 anni e un ISEE che non supera i 40 mila euro annui. Il  contributo può essere richiesta per una casa che costa al massimo 280 mila euro, ma questa non è una novità.

I commenti sono disabilitati.