Mutuo Soccorso di liquidità Banca MPS

di Redazione Commenta

Molto spesso una famiglia, a seguito dell’insorgere di spese impreviste, anche di entità rilevante, pur avendo delle proprietà ed un reddito mensile medio/alto, può avere problemi a reperire in tempi relativamente brevi la liquidità necessaria. Ebbene, in questi casi è possibile sostenere le spese familiari o personali sfruttando la proprietà dell’immobile e “convertendola” in denaro contante. Anche per le finalità descritte, il Gruppo Monte dei Paschi di Siena ha ideato il “Mutuo Soccorso di liquidità“, un finanziamento che, con la formula del tasso fisso, permette di ottenere la liquidità per far fronte proprio alle sopraggiunte spese personali e/o familiari con la possibilità di definire per il mutuo un piano di ammortamento che parte da 10 fino ad arrivare a ben 30 anni.

In particolare, le durate dai 25 anni in su vengono concesse dal Gruppo Monte dei Paschi di Siena nel caso la richiesta del Mutuo Soccorso di liquidità avvenga attraverso il prodotto “Sostimutuo“, ovverosia dopo che il contraente, applicando la surroga, abbia “portato” in Monte dei Paschi un mutuo precedentemente acceso presso un istituto non appartenente al Gruppo MPS. “Mutuo Soccorso di liquidità” è quindi in tutto e per tutto un mutuo ipotecario con pagamento delle rate mensili composte da una quota capitale e da una quota interessi, e con durata che deve essere tale che a scadenza il mutuatario non abbia comunque un’età superiore ai 75 anni.

Le somme vengono concesse dal Monte dei Paschi di Siena in ragione di massimo l’80% del valore dell’immobile cauzionale a patto che su questo ci sia la copertura assicurativa per rischi di incendio o scoppio. Il mutuatario ed il Gruppo MPS, inoltre, possono concordare per la stipula di Mutuo Soccorso di liquidità anche la “assistenza” di garanzie aggiuntive a garanzia del capitale erogato come, ad esempio, fideiussioni da parte di terzi, oppure la cessione del canone di locazione dell’immobile ipotecato.