In costante diminuzione l’importo medio dei finanziamenti

di Redazione Commenta

Le rilevazioni parlano chiaro, l’importo medio del mutuo, quando si riesce ad ottenerlo, è  di un importo sempre minore. Quindi per chi decide di comprare casa, spesso deve fare i conti sulle proprie forze per fa fronte al pagamento dell’importo dell’immobile.

Ancora incertezze sulla ripresa del mercato immobiliare nel 2014

E’ in continua discesa la somma media che le banche concedono per chi  decide di fare il grande passo di impegnarsi nell’acquisto di una casa, una volta considerato l’investimento  per eccellenza. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’osservatorio MutuiOnline, come riporta il Sole24ore relativi al primi 11 mesi del 2013: l’importo medio dei mutui erogati, da gennaio a novembre 2013, è pari a 123.957 euro in calo rispetto al secondo semestre del 2012; riguardo alle classi di Loan-to-Value (LTV) viene confermato il trend del secondo semestre del 2012 con il 35% delle richieste per un LTV tra il 70-80% del valore dell’immobile e il 22,7% dei mutui effettivamente erogati conferma un tale LTV.

Che cos’è il rent to buy o affitto con riscatto

Anche a livello di localizzazione geografica si mantengono i valori dei semestri precedenti con più del 40% delle richieste provenienti dal Nord Italia, il 37,7% dal Centro, il 14,4% dal Sud e il 7,3% dalle Isole; il 64,7% dei richiedenti ha chiesto un mutuo a tasso variabile e il 37,8% ha preferito una durata tra i 30-40 anni; il 70,5% delle richieste di mutuo sono motivate dall’acquisto della prima casa, mentre l’8,6% sono per l’acquisto della seconda casa; il 5,5% dei richiedenti specifica come motivazione la ristrutturazione/costruzione, mentre il 12,8% fa domanda di un mutuo per sostituzione/surroga.

La contrazione continua secondo l’ultimo rapporto MedioFimaa nei primi nove mesi del 2013 si è registrata un’ulteriore contrazione del 12% (a 18,9 miliardi di euro). In tre anni quindi le erogazioni si sono più che dimezzate, passando dai 58,2 miliardi di euro del 2010 ai circa 23,4 attesi per fine 2013.