Aumenta la domanda di mutui nel mese di settembre 2013

di Redazione Commenta

Il mese di settembre ha fatto registrare un dato positivo all’interno del mercato dei mutui. Sono infatti aumentate, o meglio, sono tornate ad aumentare le richieste di mutuo da parte di coppie e famiglie, facendo schizzare i valori percentuali della domanda a livelli che in Italia non si vedevano più da mesi.

> Scendono i prezzi delle case ed è più facile accedere al mutuo

A rilevarlo è il CRIF, nella sua ultima indagine, che ha sottolineato come nel mese di settembre 2013 la domanda di mutui sia tornata a far segnare una crescita del 7,3%.  Il dato è tanto più interessante se si guardano le evoluzioni del settore nell’ultimo periodo. Fino al mese di giugno 2013, infatti, la domanda di mutui in Italia viaggiava ancora su numeri negativi, mentre a partire dal mese di luglio c’è stata una positiva inversione di tendenza.

Altroconsumo denuncia le condizioni richieste dalle banche per i mutui

A luglio, infatti, la domanda ha acquistato un primo 2%, subito seguito da un 4% nel mese di agosto per poi arrivare a confermare la tendenza con il 7,3% del mese di settembre. Gli italiani, dunque, in questo ultimo trimestre, sono tornati ad essere più positivi nei confronti delle aspettative sul mattone e sembrano alla ricerca di buoni investimenti.

Ma le banche, dal lato opposto, come hanno reagito a questo incremento della domanda? Come ha influito l’aumento delle richieste di mutuo sull’andamento dell’offerta? Purtroppo, a quanto pare, gli istituti di credito sembrano ancora invischiati nella crisi di liquidità che ha investito il sistema creditizio italiano e non hanno risposto a questa evoluzione concedendo più finanziamenti, nonostante i diversi appelli, anche autorevoli, che si sono susseguiti negli ultimi tempi per cercare di sbloccare la situazione.