CRIF: le richieste di mutuo crescono

di Sofia Martini Commenta

I dati del CRIF, a seguito di un monitoraggio di 77 milioni di posizioni di credito aperte.

Arrivano dati incoraggianti per quanto riguarda il mutuo e in generale le richieste di finanziamento. Nel corso del mese di ottobre 2014 le domande sono tornate a far registrare un dato in crescita per la prima volta successivamente a un lungo periodo ‘cupo’.

Le richieste di mutuo hanno infatti fatto rilevare un interessante aumento. Un incremento che non si vedeva da parecchio tempo. Nello specifico, durante il mese di ottobre 2014 le richieste di finanziamento sono cresciute del 22 per cento in rapporto all’analogo periodo dell’anno precedente.

Ciò è emerso dagli ultimi dati messi a disposizione dal CRIF, i quali hanno questa volta analizzato la situazione di circa settantasette milioni di posizioni di credito aperte, tra le quali si può interpretare un sensibile incremento delle erogazioni di finanziamenti. Per quanto riguarda invece le richieste di mutuo durante i primi mesi del 2014, l’incremento è leggermente inferiore e arriva a quasi il tredici per cento rispetto al 2013.

L’analisi del CRIF, corroborata dal seguente commento, lascia intendere che c’è da essere fiduciosi:

I dati del 2014 sono quindi sicuramente più positivi e incoraggianti rispetto a quelli del biennio precedente, 2011 – 2012 in cui la crisi si è fatta sentire in maniera molto più imponente. Aumenta quindi ad ottobre il credito effettivamente erogato alle famiglie che ne fanno richiesta e il merito di questo fenomeno è in parte da attribuire anche al fenomeno delle surroghe, le quali presentano spread sempre più convenienti da parte delle banche. Il recente aumento dell’autunno 2014 può essere considerato, secondo gli operatori, l’aumento più considerevole dal lontano 2009, prima che la crisi economica riducesse il mercato e il suo valore in Italia. Le premesse ci sono, dunque, tutte per una risalita da parte del mercato immobiliare.