Prestiti personali: quali garanzie

di Redazione Commenta

Spread the love

Il mutuo non è l’unica linea di credito che un aspirante acquirente può trovare conveniente. Chi ha qualche risparmio da parte oppure deve fare dei lavori di ristrutturazione, potrebbe trovare più utile aprire un finanziamento. In questo caso, le banche, che tipo di garanzie chiedono?

Se invece di chiedere un mutuo volete aprire un finanziamento, sappiate che gli istituti di credito offrono anche prodotti del genere, con tassi differenti e modalità di valutazione diverse rispetto ai mutui. Un’interessante guida stilata da Mutuonews, spiega quali sono le garanzie che potrebbe chiedere una banca.

La prima richiesta è quella di uno stipendio fisso, di un reddito sicuro e costante che possa anche essere legato ad un assegno pensionistico. Siccome nel caso dei prestiti la banca non ha la garanzia dell’ipoteca, ha bisogno di altre informazioni.

Se si chiedono somme abbastanza alte la banca potrebbe chiedere la sottoscrizione di una fideiussione e quindi la “partecipazione” al contratto di un garante.

La banca potrebbe chiedere all’aspirante debitore anche di rifarsi sui beni e sugli immobili, quindi di “cambializzare le rate”. 

Come per i mutui, la banca potrebbe anche farsi bastare una polizza, da firmare unitamente al contratto che definisce le caratteristiche della linea di credito.

Un consiglio che in genere è dato ai consumatori è quello di confrontare e valutare attentamente le offerte del mercato, magari aiutandosi con servizi come SuperMoney.