Nuove norme per i mutui in arrivo dall’Europa

di Redazione Commenta

Dall’ Europa, o meglio dal Parlamento Europeo, arrivano delle nuove regole che investiranno il settore finanziario italiano ed europeo. Le nuove norme, infatti, andranno a regolamentare in particolare gli indici finanziari, al centro di grandi scandali e polemiche negli anni passati, e alcuni prodotti finanziari, come quello dei mutui.

Aumenta del 4% la domanda di mutui ad agosto 2013

Per quanto riguarda questi ultimi, infatti, il Parlamento Europeo ha ratificato degli accordi con gli altri Stati affinché non si verifichino ancora problemi come quelli che si sono avuti in occasione dei cosiddetti mutui subprime.

Gli interventi per i mutui all’interno del Decreto IMU

Le nuove regole emanate dal Parlamento sono per il momento di tipo provvisorio, ma sembrano in genere orientate verso il miglioramento della trasparenza dei contratti, in modo da mettere al corrente i consumatori sui rischi che la stipula di un mutuo può comportare.

Ecco quindi alcuni dei provvedimenti che potranno diventare definitivi:

  • la fornitura ai clienti di un modulo standardizzato che espliciti i rischi prima della stipula
  • la comunicazione ai clienti del costo totale del mutuo
  • la comunicazione delle conseguenze finanziarie di lungo termine che la stipula di un mutuo può comportare
  • la concessione a tutti i clienti sottoscrittori di un periodo di riflessione di 7 giorni la presentazione del prospetto informativo sul mutuo e la stipula definitiva oppure, in alternativa la concessione di un diritto di recesso pari a 7 giorni
  • l’ abolizione della penalità per il rimborso anticipato
  • il pignoramento della casa come ultima risorsa con la concessione di una soluzione abitativa alternativa alla famiglia e la vendita dell’ immobile al miglior prezzo.