Quali sono i mercati immobiliari Europei più attivi

di Sofia Martini Commenta

Se la crisi economica globale ha portato nel Vecchio Continente circa due anni di profonda stasi nel settore della vendita degli immobili, in Europa il risveglio dei mercati immobiliari ha poi preceduto di diversi mesi quello italiano e in alcuni paesi gli effetti della crisi sono stati contenuti grazie all’impiego di nuove tecnologie edili e scelte urbanistiche.

Casa, box o appartamento? quale investimento è migliore

Una società di consulenza finanziaria, la Jones Lang LaSalle – JLL – specializzata in servizi immobiliari e gestione di capitali ha quindi analizzato il panorama europeo per cercare di capire quali sono al momento le migliori piazze in cui è possibile investire nel mattone, stilando una classifica che prende in considerazione 34 parametri, all’interno dei quali sono comprese variabili come la qualità della vita, l’innovazione e la sostenibilità.

Il test applicato dalla società si è quindi basato al 40 per cento su variabili di breve termine, come il miglioramento dei servizi e del traffico e l’esistenza o meno di progetti di riqualificazione urbana, e al 60 per cento su variabili di lungo termine, che prevedono la presenza di centri universitari, presenza di tecnologie e venture capital.

La città che meglio ha risposto a questo test è stata quindi Londra, in testa alle classifiche già da molti anni, seguita da Parigi, anche questa una conferma, a cui si sono aggiunte però Mosca e Istanbul. Dal punto di vista tecnologico e finanziario, invece, le città europee che vantano le migliori prospettive sono Mosca, Stoccolma e Berlino, ma anche Amsterdam, Dublino, Edimburgo, Oslo e Francoforte.