Carifermo: i mutui agevolati

di Sofia Martini Commenta

La Cassa di Risparmio di Fermo non è la banca che offre a clienti e potenziali tali gli strumenti di comunicazione più avanzati.

I testi del sito internet da cui abbiamo tratto le informazioni necessarie a redigere l’articolo, sono molto sintetici e generici. Ma ci ha incuriosito una proposta.

La Cassa di Risparmio di Fermo o Carifermo si è distinta dagli altri istituti di credito per la volontà di finanziare il recupero dei centri storici. Per questo tra i prodotti consigliati agli aspiranti mutuatari c’è anche il Mutuo per recupero dei Centri Storici che rientra nella categoria dei mutui agevolati.

Questo tipo di finanziamento è finalizzato all’acquisto, al ristrutturazione il risanamento di immobili nei centri storici e prevede un contributo da parte dei Comuni stessi. L’offerta è valida per gli acquisti nei paesi che hanno stipulato una convenzione con la Carifermo.

I mutui per Recupero Centri Storici si estendono anche ad immobili commerciali e sono gli stessi coinquilini a poter accendere il mutuo.

Il tasso di riferimento per l’indicizzazione del mutuo è l’Euribor a 3 mesi + lo 0,50 cui si deve aggiungere anche lo spread dell’1,5 per cento. Il valore corrente si aggira così sui 3,1.

Finora hanno stipulato una convenzione con la Carifermo i seguenti comuni: Fermo, Grottazzolina, Montefalcone, Sant’Elpidio a Mare, Montefiore, Belforte, Mogliano, Amandola, Montelupone, Ripe San Ginesio, Monte San Martino, Torre San Patrizio, Montegiorgio, Monsampietro Morico, Petritoli, Monte San Pietrangeli, Smerillo, Treia.