Il plafond casa, la novità introdotta dal Governo per chi chiede un mutuo

di Sofia Martini Commenta

Si muove il mercato dei mutui, con le banche che aumentano le offerte e con la possibilità di richiede mutui agevolati con il Plafond casa. Questa misura introdotta dal governo Renzi è valida soprattutto per giovani coppie, famiglie con disabili e numerose che vogliono comprare o ristrutturare un immobile. Il fondo prevede una dotazione di 2 miliardi presi dalla Cassa depositi e prestiti, che dà l’ opportunità di richiedere mutui agevolati destinati innanzitutto a giovani coppie.

Il finanziamento varrà fino ad esaurimento fondo. L’accesso al plafond è regolamentato dalle singole banche che fissano autonomamente termini e condizioni dei finanziamenti.

Mutuo, aumentano le richieste nel primo trimestre dell’anno

Ogni banca deciderà l’eventuale concessione del credito, a tassi di interesse particolarmente vantaggiosi rispetto al mutuo standard. Nel contratto di finanziamento dovrà essere indicato che l’operazione è stata compiuta utilizzando i fondi della Cdp, specificandone il costo e durata, e il vantaggio conseguito in termini di riduzione del tasso annuo nominale.
Per ristrutturazione per lavori di efficienza energetica si possono richiedere al massimo 100 mila euro; per l’acquisto della prima casa, 250 mila, e 350 mila per abitazione principale con interventi di ristrutturazione e miglioramento energetico.

I mutui possono essere a 10, 20 o 30 anni. Tra le banche aderenti alla convenzione, il Gruppo Creval offre a giovani coppie e famiglie tre tipologie di mutui a tassi agevolati: Mutuo casa facile, Mutuo protetto e Mutuo doppia scelta. Diverse anche le offerte convenienti di mutui a tasso fisso e variabile per questo mese di aprile, proposte principalmente da Unicredit, Webank, Deutsche Bank, Gruppo Banco Popolare.