Carispag: mutui a tasso fisso e variabile

di Laura Commenta

Il mutuo Carispag a tasso variabile è un finanziamento finalizzato all’acquisto, costruzione e ristrutturazione di un’immobile ad uso residenziale. Il mutuo è basato su un indice di riferimento e al variare dell’indice di quest’ultimo varia di conseguenza l’importo delle rate da pagare che sono legate all’andamento del mercato, quindi esse non sono costanti nel tempo. E’ quindi un mutuo che si profila adatto a chi desidera un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato ed ha quindi una propensione al rischio circa l’andamento futuro dei tassi. Per l’acquisto di immobili ultimati e destinati ad abitazione principale, il mutuo finanzia fino al 100% del valore dell’immobile; per importi oltre l’80% del valore gli importi erogabili sono compresi tra un minimo di euro 40.000 ed un massimo di euro 350.000.

Carispag offre inoltre un mutuo a tasso fisso iniziale con opzione é un finanziamento finalizzato all’acquisto, costruzione e ristrutturazione di un immobile ad uso residenziale. Questo mutuo ci permette di fissare il tasso di interesse per un periodo massimo di 20 anni. Al termine del periodo iniziale in cui avremo usufruito del tasso fisso, il mutuo proseguirà automaticamente a tasso variabile fino alla scadenza del finanziamento. Preferiamo rimanere con tasso fisso? In alternativa, con questo mutuo, è possibile esercitare l’opzione di mantenere il tasso fisso. L’opzione è esercitabile anche durante il periodo a tasso variabile e più volte. Questo é un mutuo a tasso fisso iniziale che offre tutti i vantaggi del tasso fisso senza però rinunciare alla possibilità di ritornare al tasso variabile alla fine del periodo iniziale.

Infine, Mutuo Famiglia Pro-Tetto è un finanziamento a tasso d’interesse variabile con tasso massimo fissato al momento della stipula del contratto, finalizzato all’acquisto, costruzione e ristrutturazione di un immobile ad uso residenziale. Anche in questo caso il mutuo ha un indice di riferimento, varia di conseguenza l’importo delle rate da pagare, che non costanti nel tempo, ma con un limite massimo di aumento oltre il quale le rate non potranno andare determinato dal tasso massimo. L’importo per l’acquisto di immobili ultimati e destinati ad abitazione principale é fino al 100% del valore dell’immobile; in caso di surroga l’importo finanziabile è al massimo l’80%.