Stabile la voglia di avere una casa

di Sofia Martini Commenta

Findomestic si occupa prevalentemente di finanziamenti e chi ha comprato a rate un computer o una macchina probabilmente avrà incrociato questa finanziaria sulla sua strada. La Findomestic ha anche un osservatorio mensile che si dedica all’analisi del settore immobiliare.

L’ultima indagine pubblicata riguarda la propensione degli italiani all’acquisto della casa. L’edizione estiva dell’osservatorio Findomestic ha realizzato un’indagine sulla propensione all’acquisto della casa che sembra sia stabile rispetto al mese precedente e rispetto alle rilevazioni di maggio.

La propensione all’acquisto di un immobile nei prossimi 90 giorni è rimasta inchiodata al 4,7%. In aumento soltanto la percentuale di coloro che vogliono acquistare un immobile usato. In questo caso la percentuale è passata dal 7,7% all’8,6%.

Questa stabile propensione all’acquisto fa molto bene anche al mercato dell’arredamento dove si è registrato un piccolissimo rialzo della propensione all’acquisto che se prima interessava il 14,7% delle persone, adesso interessa il 15,5% degli intervistati.

Un altro fattore è da considerare in questo giro di conti è l’aumento degli importi massimi di spesa preventivati, passata dai 3.176 euro di maggio ai 3.285 euro di luglio.

Tutto per ribadire che la casa è sempre al centro di tutti i pensieri dei nostri connazionali, nonostante la crisi economica abbia un po’ depresso le compravendite effettive.