Mutuo Variabile Webank

di Fil Commenta

 Una rata con l’indicizzazione sempre in linea con il costo del denaro corrente, a fronte di finalità legate all’acquisto oppure alla ristrutturazione di immobili ad uso civile. Sono queste le principali caratteristiche del Mutuo Variabile di Webank, Banca online del Gruppo BPM, Banca Popolare di Milano. Possono richiedere il Mutuo Variabile Webank le persone fisiche che risiedono nel nostro Paese da almeno tre anni; l’età minima richiesta è pari a 18 anni, mentre quella massima è di 60 anni a fronte del piano di ammortamento che deve comunque concludersi entro il compimento del 75-esimo anno. L’indicizzazione del prodotto è chiaramente al tasso variabile, l’euribor più lo spread definito a livello contrattuale; pur tuttavia, in funzione degli importi erogati lo spread si abbassa.

Nel dettaglio, attualmente Webank, in accordo con quanto si legge sul foglio informativo, offre uno spread all’1,40% per gli importi di mutuo fino a 125 mila euro; sopra i 125 mila euro, e fino a 175 mila euro, lo spread scende all’1,20% per poi ridursi ulteriormente, all’1,10%, per mutui erogati sopra i 175 mila euro. Uno sconto sullo spread di dieci punti base, ovverosia dello 0,10%, scatta inoltre per i mutui erogati fino e non oltre il 70% del valore dell’immobile. In più, se si stipula l’Assicurazione Vita associata al mutuo c’è anche un altro sconto sullo spread di 5 punti base, che raddoppia allo 0,10% se la polizza sottoscritta è Vita e Multirischi.

I mutui online di Webank, lo ricordiamo, sono a zero costi accessori, ed in particolare a zero spese di attivazione e gestione del finanziamento ipotecario, zero costi di istruttoria, e nessun costo per l’addebito delle rate in conto corrente che avviene con cadenza mensile. Inoltre, non sono applicate spese in caso di riduzione del debito o estinzione totale anticipata del finanziamento ipotecario. I piani di ammortamento dei mutui online di Webank partono da un minimo di 10 anni per arrivare a ben 30 anni.